INVIO QUARTA COPIA FORMULARIO IDENTIFICAZIONE RIFIUTI TRAMITE PEC

Con Nota del Ministero dell’Ambiente (Protocollata al N. 1588 del 31.01.2018) viene chiarito che l’invio della quarta copia del Formulario di Identificazione Rifiuti è consentito, in alternativa alle modalità già conosciute previste dall’Art. 193 comma 2 del D.lgs. 152/06, tramite Posta Elettronica Certificata SENZA CHE VI SIANO PROCEDURE STANDARDIZZATE in capo ai singoli impianti.

Quanto sopra, risultava inserito all’interno del comma 1135 dell’articolo 1 della Legge di Bilancio, la quale inseriva l’articolo 194-bis al D.Lgs. n.152/2006, il cui comma 3 riporta: “E’ consentita la trasmissione della quarta copia del  formulario di trasporto dei rifiuti prevista dal comma 2  dell’articolo 193, anche mediante posta elettronica certificata”.

Quanto disposto dalla Legge di Bilancio non faceva alcun riferimento alla procedura tassativa da adottare, indicata con Nota del Ministero dell’Ambiente nel mese di Luglio u.s., che avrebbe reso la sua applicazione difficoltosa se non impossibile.

Ad oggi quindi, fermo restando eventuali decreti attuativi futuri che potrebbero ulteriormente “normare” la materia, l’adempimento dell’invio della quarta copia del FIR si ritiene ottemperata con il semplice invio tramite PEC.

 

Allegati: –Nota Ministeriale del Luglio 2017  e –Nota Ministeriale Prot. 1588 del 31.1.2018